Monday, December 15, 2008

Mundo Futuro / Información - Sessoscritto / Consigli per l'uso dello spinotto... - Trattasi di cilindro consistente. Di lunghezza variabile. Variabile ne è anche il diametro.




Trattasi di cilindro consistente. Di lunghezza variabile. Variabile ne è anche il diametro. Non è detto tuttavia che quanto più sia lungo tanto più sia grosso. Ne esistono infatti, per la verità rari, che raggiungono i 30 cm. e che tuttavia hanno diametro di 3. In tali casi ci troviamo di fronte a vere e proprie schifezze che sono assolutamente da escludere o da usarsi solo per un'attività, del resto insoddisfacente, di puro solletico. Quando invece il diametro fosse di cm. 8 ci si troverebbe in una situazione ideale purché la lunghezza si stabilizzasse sui cm. 20/22. Invece purtroppo a volte non raggiunge che i 12/13 il che li rende capaci solo della deludente azione detta ' a tappo'.

Importante ne è anche l'elasticità: devono infatti sapersi tendere acquisendo una progressiva durezza. Diremo anzi che quanto più si allungano tanto più diventano duri. Ne consegue che è importante il materiale: deve essere rigido, resistente all'uso, facile a scaldarsi, pronto a riattivarsi. Un'encomiastica ma esagerata diceria popolare lo vuole "duro come l'acciaio". Da ultimo è essenziale sia diritto. Quelli storti faticano infatti ad entrare e quand'anche riuscissero ad andare in profondità potrebbero provocare lacerazioni o, per effetto di successive spinte, fuoriuscire in modo indesiderato dal buco in cui si erano piacevolmente introdotti. E' importante dunque ricordare che quanto più è diritto tanto meglio s'infila nell'alveo.

Intuitivamente si comprende che tale alveo deve essere in misura con lo spinotto. Se quest'ultimo è palesemente un cilindro, l'altro è a forma di buco. I diametri devono essere il più possibile coincidenti. Infatti sarebbe ben difficile che uno spinotto largo cm. 8,20 potesse entrare in una cavità larga cm. 2,4. Tale cavità tuttavia presenta un'intrinseca peculiarità: ad un primo esame può apparire stretta, facciamo appunto cm. 2,4, ma debitamente sollecitata può raggiungere un'apertura di cm. 7/8. Ciò accade quanto più venga usata e tenuta in allenamento.
Se l'oggetto che s'introduce è largo cm. 10/12 (casi per altro dolorosamente laceranti) si consigliano fessure di eccezionale elasticità la quale, tuttavia, può essere aiutata con coadiuvanti di facile reperibilità quali burro, margarina, olio d'oliva o di semi indifferentemente. Si raccomanda di non usare acqua bollente: può avere effetti indesiderati quali una precoce autocombustione che si verificherà invece spontaneamente una volta che lo spinotto sia comodamente alloggiato nell'alveo.

Per trovare la giusta collocazione è molto importante la profondità del buco. Se è troppo profondo l'elemento introdotto non vedrà mai la fine e per quante spinte possa dare non raggiungerà mai la meta desiderata provocando, all'ansiosa domanda: "Ti è piaciuto?", la desolata risposta: "Abbastanza". Teniamo quindi presente: uno spinotto di cm. 20 è del tutto sconsigliabile per una cavità di cm. 40. Si consiglia di rifiutarne a priori l'introduzione in quanto porterebbe a umilianti risultati. Opposti inconvenienti si verificano in presenza di buchi poco profondi perforati da elementi eccessivamente lunghi. E' intuitivo che 24 cm. introdotti in cavità di 12 andrebbero immancabilmente e dolorosamente a sbattere. E a nulla vale la consueta esclamazione: "Mi arrivi in gola". E' una palese bugia perché tutti sanno che la strada per la gola passa da tutt'altra parte.
Concludiamo allora affermando che se si è in presenza di spinotti lunghi dai 20 ai 25 cm. con diametro di cm. 7/8 e durezza appropriata si otterrà una corretta introduzione in fessure di pari profondità e di larghezza anche inferiore purché con diametro elastico e adattabile alla circonferenza introdotta. A operazione compiuta e dopo aver digitato il tasto 'start' ecco apparire sullo schermo la vostra affezionata e discinta Sorella Gioiosa che con il decimetro in mano vi chiede vogliosamente di misurare in lungo e in largo i vostri ansiosi spinotti.

 

Post a Comment
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Popular Posts